Seguici su
1606814839090918

Editoriale

C’è solo un capitano ed è Lorenzo Insigne

Lorenzo Insigne ai microfoni di DAZN mostra una freddezza nordica che serve e invita a “tenere i piedi a terra”

Lorenzo Insigne ai microfoni DAZN mostra una freddezza nordica che serve a “tenere i piedi a terra”, segno evidente che ciò che è stato fatto non basta. Al Napoli non basta più la striscia positiva o la partita di cartello vinta. Il Napoli vuole andare avanti:   “L’ho detto prima, quando ho ricevuto la targa e maglia che il modo migliore per festeggiare era vincere e fare gol. Ci siamo riusciti tutti insieme da squadra, dobbiamo stare solo con i piedi per terra, abbassare la testa e lavorare, perché la strada è molto molto lunga.

E finalmente tutto lo stadio canta ‘c’è solo un capitano? “E’ un’emozione indescrivibile che ho sempre sognato. Me la sto godendo cercando di ripagare le prestazioni impegnandomi in ogni partita”.

Vorresti la numero 10? “Io ho il mio numero, il 24, il 10 non si tocca. E’ di una leggenda che a noi napoletani ci ha fatto sognare e ci ha portato sul tetto del mondo. E’ giusto che rimanga nel cassetto, è del nostro idolo”.

Si è visto che vi divertite in campo? “Si, il mister cerca di farci divertire e lavorare, in campo si vede quello che ci chiede il mister. Da capitano dico che bisogna stare tranquilli perché come ho detto la strada è molto in salita. Fa ancora male la Champions persa l’anno scorsa per un punto dopo il pari col Verona. I nostri tifosi si aspettano tanto da noi e noi dobbiamo ripagare la loro fiducia”.

Il Napoli di Sarri, il Napoli di Spalletti:  “Sono due squadre diverse e due allenatori diverse. Noi cerchiamo di esprimere il gioco del mister Spalletti. Ci ha presi dopo non un ottimo nostro campionato, eravamo un po’ delusi, ci sta tirando su. Lui ha tanta esperienza, ha allenato tanti campioni ed è giusto seguirlo”.

E Lorenzo sta firmando il contratto da solo con il pubblico diventato finalmente suo. Può finalmente dire  “Noi napoletani”  mentre lo stadio canta “c’è solo un capitano”.

Giornalista.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in Editoriale

rfwbs-slide