Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Caso rimborsi; squalificati Pasqua e La Penna

Pasqua e La Penna rischiano quindi seriamente la radiazione, anche se possono presentare ricorso in appello all’Aia

A  un mese dall’inizio del prossimo campionato di serie A, il mondo arbitrale rischia di ritrovarsi di nuovo nel caos.  Sono state decise le sanzioni per Fabrizio Pasqua e Federico La Penna, coinvolti nello scandalo del caso rimborsi nel maggio scorso. La Commissione disciplinare dell’AIA dopo accurate indagini ha emesso la dura sentenza che potrebbe significare la conclusione della carriera dei due arbitri considerando che secondo il regolamento dell’Aia, gli associati non possono continuare nel proprio ruolo se, negli ultimi 10 anni, abbiano ricevuto pene di almeno un anno.

Pasqua e La Penna rischiano quindi seriamente la radiazione, anche se possono presentare ricorso in appello all’Aia ed eventualmente al Collegio di garanzia del Coni. Oltre ai due arbitri, sono stati sospesi anche gli assistenti Tardino (20 mesi), Fiorito (16), Manuel Robilotta (14), l’arbitro Ivan Robilotta (13) e l’assistente Del Giovane, l’unico che ha ricevuto 12 mesi e dunque non a rischio di espulsione a vita.

Brutta pagina che macchia la credibilità di una categoria già sotto il mirino di sospetti; una vicenda emersa a fine aprile in seguito ad un’indagine aperta dalla Procura della FIGC a cui non tornavano i conti per poche centinaia di euro riguardanti rimborsi taxi o tamponi previsti dalle norme Covid. Per La Penna uno stop alla carriera dopo appena 49 gare in serie A e per Pasqua 68 nella massima divisione.

Collaboratore - Laurea in Teologia

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide