Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Caos Copa America; si attende la decisione della Corte Suprema

I giocatori brasiliani: ““Siamo contrari all’organizzazione della Copa America, ma non diremo mai di no alla selezione”

A cinque giorni dall’inizio della più importante competizione del Sudamerica, la Copa America, regna la più grande incertezza. Originariamente i paesi ospitanti del torneo dovevano essere Argentina e Colombia, anch’essi ritiratisi a causa dei problemi sanitari legati al Coronavirus. In Brasile, però, la situazione non è diversa in quanto il paese ha sulle spalle quasi 463.000 morti per Covid e oltre 16,5 milioni di casi.Così si attende per domani la decisione della Corte Suprema Federale, Luiz Fux che  ha accolto la richiesta del ministro Carmen Lucia riguardante un processo straordinario presso la Corte Suprema di Giustizia per l’annullamento della Coppa America in Brasile.  Su Repubblica le ultime notizie chiariscono che gli 11 giudici, convocati dal presidente Luiz Fux per una sessione virtuale straordinaria di 24 ore, si pronunceranno con urgenza vista la natura “eccezionale” dei ricorsi presentati da un sindacato e da un partito di sinistra, senza dibattito, inviando a turno i propri voti scritti dalle 00:00 alle 23:59.

Se anche i ricorsi non dovessero andare a buon fine, sul torneo pesano altre minacce: venerdì il sindaco di Rio de Janeiro ha detto che potrebbe annullare le partite in programma nella sua città se la situazione sanitaria dovesse peggiorare. Otto giorni fa, la Confederazione calcistica sudamericana (Conmebol) ha annunciato tra lo stupore generale che il Brasile ospiterà la rassegna dopo i ritiri di Argentina e Colombia, molto colpite dal Covid-19 e nel secondo caso pure alle prese con disordini sociali. Il presidente di estrema destra Jair Bolsonaro ha subito accolto la richiesta di Conmebol, scatenando una valanga di critiche, in un Paese dove sono morte più di 475.000 persone a causa del Covid-19, con la minaccia di una terza ondata nelle prossime settimane. Nelle ultime ore anche i giocatori della nazionale brasiliana hanno espresso la loro contrarietà al torneo, senza parlare comunque di boicottaggio: “Siamo contrari all’organizzazione della Copa America, ma non diremo mai di no alla selezione”

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide