Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Calvarese si dimette dall’AIA per motivi familiari

Si ritira a 45 anni un altro dei tanti ‘arbitri delle polemiche’; l’ultima sua direzione- non a caso- è stata Juventus-Inter

Gianpaolo Calvarese si è dimesso dall’Aia per ragioni legate a un’attività imprenditoriale di famiglia, che produce integratori sportivi. L’impossibilità, per evidente conflitto di interessi, di allargare il mercato alla Serie A e alla Serie B ha spinto il 45enne a prendere questa decisione dopo 157 partite dirette nel massimo campionato. Ora il designatore Rocchi ha a disposizione solamente 48 arbitri, invece di 51, viste anche le squalifiche di La Penna e Pasqua, per la vicenda della presunta alterazione dei rimborsi.

L’ultima partita in serie A per Calvarese rimarrà Juventus-Inter, con tutte le polemiche che ne sono seguite; partita sospetta come quella di tra anni fa, culminata con il genereroso rigore concesso ai bianconeri dopo il contatto Cuadrado-Perisic, E non è il solo episodio in cui Calvarese ha ‘favorito’ la Juventus: come dimenticare Cagliari-Juventus del 2018?

Minuto 73′, Benatia commette fallo su Pavoletti e, nell’azione successiva, la Juve va in gol con Bernardeschi. Il VAR non poteva intervenire, l’errore è tutto di Calvarese.

Minuto 75′, Padoin crossa nel messo e Bernardeschi interviene con il braccio largo in area di rigore. Sarebbe rigore, l’arbitro non fischia e il VAR non interviene.

Come disse Paolo Ziliani, quel Cagliari-Juventus fu una partita in cui Calvarese da solo fece vincere la Juventus, gara che fu anche quella decisiva; dall’anno prossimo Calvarese non ci sarà più, ma si sa,

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide