Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Buffon deferito dal Procuratore Federale: espressione blasfema in Parma-Juventus

La partita risale al 19 Dicembre, ma la prova tv ha inchiodato il giocatore della Juventus

Oggi in Coppa Italia contro la Spal tornerà in campo dal 1′, ma arrivano brutte notizie extra-campo per Gigi Buffon. “Il Procuratore Federale – si legge in una nota diffusa dalla Figc -, letti gli atti relativi al procedimento disciplinare avente ad oggetto “Notizie stampa in ordine ad una bestemmia pronunciata presumibilmente dal calciatore della F.C. Juventus Gianluigi Buffon durante la gara del Campionato di Serie A del 19/12/2020”, ha deferito lo stesso calciatore al Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare “per avere, nel corso della gara Parma-Juventus del 19/12/2020, all’80′ minuto di gioco circa, rivolgendosi al compagno di squadra Manolo Portanova, pronunciato una frase contenente un’espressione blasfema“.

Arbitro e ufficiali di gara però non avevano sentito nulla, cosa che ha indotto il Procuratore Chiné ad aprire un procedimento nei confronti di Buffon. Procedimento ora chiuso col deferimento al Tribunale Federale Nazionale, sezione Disciplinare.Ormai da qualche anno infatti il codice di giustizia sportiva prevede l’espulsione per bestemmia; tuttavia la squalifica può arrivare anche successivamente tramite prova TV, come accaduto recentemente a Cristante della Roma.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide