Seguici su
1606814839090918

Commento alla partita

Bella partita, ma è Ospina a salvare il Napoli: la sfida tra Az e Napoli termina in parità

Qualificazione rinviata per il Napoli, dopo una gara intensa contro la solida Az; Ospina para anche un rigore

AZ ALKMAAR-NAPOLI 1-1 (6′ Mertens; 53′ Martins Indi)

E’ un buon Napoli quello sceso nel primo tempo contro l’AZ Alkmaar, ma nella seconda frazione Petagna sciupa due (nonchè uniche)  occasioni clamorose davanti al portiere, regalando agli olandesi il pallino del gioco; ed è bravo Ospina a parare un rigore a Koopmeiners al 60′ e a tenere la squadra di Gattuso prima nel gruppo F con 10 punti, con R. Sociedad e Az ferme a 8  punti. Manca ancora poco (un punto) al Napoli per qualificarsi ai sedicesimi di Europa League Il pareggio di stasera rinvia il discorso alla prossima settimana, quando allo Stadio Maradona arriverà la Real Sociedad, incredibilmente fermata in casa sul 2-2 dal Rijeka.

Gattuso schiera il già collaudato 4-3-3 con il tridente composto da Politano, Mertens e Insigne. Al primo minuto l’Az va subito al tiro: Koopmeiners lancia in profondità Gudmundsson che da posizione defilata calcio, trovando la pronta opposizione sul primo palo di Ospina. Il Napoli soffre in avvio ma riesce a colpire grazie alla qualità dei suoi giocatori: Di Lorenzo mette dentro un gran pallone che al 6′ Mertens corregge in rete per l’1-0. L’AZ subisce il colpo, lo accusa e per buona parte del primo tempo subisce il palleggio del Napoli; al 16′ Zielinski serve con un pallonetto Mertens, il belga davanti al portiere calciadi prima e sciupa un’occasione clamorosa, con la palla che finisce sopra la traversa.  Tuttavia gli olandesi sono sempre pericolosi ogni volta che hanno spazio per ripartire dopo la conquista della palla; Aboukhlal al 20′ riceve in area all’epilogo di un’azione veloce ed effettua una bella conclusione diretta all’angolino, ma Ospina si allunga e ci arriva con un grande intervento. Gli azzurri hano due grandi occasioni sugli sviluppi di corner: al 26′ Ghoulam dalla bandierina scodella dentro, Di Lorenzo spizza su Mertens che non ci arriva ad un soffio dalla porta; nel finale di primo tempo Insigne fa partire il cross, Di Lorenzo spizza ma trova la gran risposta del portiere.

A inizio di ripresa, il Napoli sembra in controllo, ma l’AZ segna sugli sviluppi di calcio d’angolo, trovando una deviazione vincente di Martins Indi su tentativo di Koopmeiners. Proprio il capitano degli olandesi, una manciata di minuti più tardi, ha la possibilità di portare avanti i suoi: Aboukhlal viene steso in area da Bakayoko, l’arbitro non ha dubbi ed assegna il calcio di rigore in favore dell’AZ; dal dischetto si presenta e batte Koopmeiners, ma Ospina si allunga e para. Scampato il pericolo, il Napoli capisce che può vincere la gara: Gattuso inserisce Petagna e Lozano. Il match è aperto, la pioggia rende tutto più complicato ma le occasioni migliori capitano proprio a Petagna: al 76′ , al termine di un’azione avvolgente del Napoli, Mario Rui da sinistra pennella dentro il cross per l’ex Spal che incorna ma non trova la porta. Ancora più clamorosa è l’occasione sprecata all’86’ con Insigne che trova un filtrante splendido per Petagna, che da posizione defilata calcia di prima intenzione ad incrociare e spedisce di un soffio a lato da distanza ravvicinata. Grandi occasioni sprecate dagli azzurri nel finale di una partita molto combattuta; la qualificazione si deciderà la settimana prossima allo Stadio Diego Armando Maradona.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in Commento alla partita

rfwbs-slide