Seguici su
1606814839090918

Coppa Italia

Atalanta-Napoli 3-1, la pagella degli azzurri

Il Napoli perde 3-1 contro l’Atalanta ed esce dalla Coppa Italia. Primo tempo imbarazzante per gli azzurri. Lozano il migliore in campo, Maksimovic il peggiore

Atalanta-Napoli 3-1, la pagella degli azzurri

La pagella degli azzurriAtalanta-Napoli 3-1, la pagella degli azzurri

Il Napoli perde 3-1 contro l’Atalanta ed esce dalla Coppa Italia. Primo tempo imbarazzante per gli azzurri. Lozano il migliore in campo, Maksimovic il peggiore

 

 

DIFESA

Ospina 6,5 – Sui tre gol non ha grosse responsabilità. Nella ripresa salva la porta in un paio di occasioni su Ilicic e Pessina.

Di Lorenzo 5,5 – Macchia una prestazione tutto sommato sufficiente in entrambe le fasi quando si perde Pessina sulla rete del 3-1, rete che toglie ogni speranza di raggiungere la finale.

Maksimovic 4,5 – Per esperienza tocca a lui guidare la difesa, ma dimostra di non esserne capace. Oltre a essere corresponsabile con Hysaj sul gol di Zapata, sul quale nessuno dei due chiude, inanella una serie di errori imbarazzanti per tempismo e coordinazione, soprattutto quando tenta l’anticipo. Ancora una volta è lui il peggiore in campo.

Rrahmani 5,5 – Anche lui soffre molto la rapidità e gli inserimenti degli avanti nerazzurri, ma almeno nei duelli fisici e nel giro palla se la cava benino senza compiere gravi errori.

Hysaj 5 – Non chiude su Zapata in occasione del primo gol lasciandogli un’infinità di spazio e tempo per preparare, mirare e calciare un missile dal limite. In fase offensiva non tenta mai di servire gli attaccanti, ma si limita solo ed esclusivamente a passare palla indietro. Nel finale del primo tempo è costretto a uscire per infortunio. (42° Mario Rui 5,5 – Chiude bene in un paio di occasioni pericolose e dà un po’ di qualità e spinta in più al gioco sulla fascia sinistra, ma senza creare alcuna azione pericolosa).

CENTROCAMPO

Elmas 5,5 – Costretto a giocare in un ruolo che non gli appartiene, fa quello che può nel gestire palla davanti alla difesa e nel tentare di contrastare il micidiale tourbillon dei centrocampisti avversari. (45° Politano 5,5 – Entra, vivacizza un po’ l’attacco piuttosto spento e si rende subito pericoloso con un bel tiro, ma non incide più di tanto sulla gara).

Bakayoko 5,5 – Gioca con una lentezza e una flemma esasperante, cosa che è manna dal cielo per i nerazzurri abituati a pressare altissimo. Diversi errori in appoggio, ma si fa apprezzare in occasione del gol di Lozano nel quale c’è anche il suo zampino. (64° Lobotka 5,5 – Gioca una mezz’ora badando più a non sbagliare che a costruire qualcosa di buono, ma tutto sommato il suo lo fa).

Zielinski 5,5 – Che non sia in giornata lo si capisce quando s’impappina nel tentativo di effettuare un cross colpendo la palla con l’altro piede. Anche lui non attraversa un buon periodo. (64° Demme 6,5 – Incompresibile che lo si impieghi a frittata già fatta, essendo l’unico azzurro a saper cucire il gioco tra difesa e attacco. Salva su Ilicic e serve l’assist per Osimhen che sfiora il gol del 2-2).

ATTACCO

Lozano 7 – Ancora una volta è lui il migliore in campo degli azzurri. È l’unico che gioca senza mai mollare e con gli “occhi di tigre”. Attacca sempre la prodondità e subito fa ammonire Palomino con uno scatto impetuoso. Segna il tredicesimo gol stagionale che riapre la partita rialzandosi da terra come una molla e spedendo la palla in rete con una rabbia che pochi dei suoi compagni hanno.

Osimhen 5,5 – Se si considera il lungo periodo di inattività, le poche palle ricevute in profondità e il più che veementre trattamento riservatogli dai difensori avversari, bisogna ammettere che quel po’ che fa è già abbastanza. Gollini gli nega il gol del pareggio che varrebbe la finale. (78° Petagna sv – Forse Gattuso avrebbe dovuto inserirlo prima).

Insigne 5,5 – Gara opaca del capitano, soprattutto nel primo tempo. Tenta il tiro in porta in un paio di occasioni senza mai centrarla. Un po’ meglio della ripresa quando gli spazi aumentano.

Numeri e statistiche del match

LEGGI ANCHE

In finale va l’Atalanta; il Napoli si sta abituando ad essere imbarazzante

Gattuso ormai dice sempre le stesse cose, De Laurentiis tentenna

Grafico, Vignettista, Scrittore.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in Coppa Italia

rfwbs-slide