Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Atalanta-Milan per una partita spettacolo

Battaglia in campo: dal 3-0 il Milan rischia di essere rimontato

ATALANTA  MILAN  2 – 3  ( 1° Calabria (M), 42° Tonali (M), 78° Leao (M), 86° rig. Zapata (A), 94° Pasalic (A) )

Il Milan prova a stare sulla scia del Napoli e, pur senza Ibrahimovic, i rossoneri cercano tre punti pesanti. Gli uomini di Pioli partono fortissimi e dopo solo 28 secondi, già sono in gol con Calabria. Suo il tap- in vincente, Musso non può nulla. Gol che indirizza la partita a favore dei rossoneri. A chiusura primo tempo, Tonali del Milan raddoppia al 42°, di piatto superando l’estremo difensore dell’Atalanta. Il raddoppio rossonero è una mazzata per l’Atalanta che chiude il primo tempo con il doppio svantaggio. Nella ripresa, al 78° tris rossonero; è Leao a siglare il gol della sicurezza. All’85°, l’arbitro Di Bello viene richiamato dal var, per un sospetto tocco di mano di Messias del Milan. L’Arbitro concede il rigore, Zapata sul dischetto sigla il gol della bandiera bergamasca. La Dea non demorde, riduce le distanze con Pasalic al 94°. Finale thrilling, ma vince il Milan, prova di forza dei rossoneri che battono l’Atalanta in trasferta e rimane saldo al secondo posto in classifica.

Collaboratore - Laurea in Teologia

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide