Seguici su
1606814839090918

Calciomercato

André Onana contenderà il posto ad Handanovic

Onana è bravo a mantenere i nervi saldi anche nelle situazioni di maggiore pressione. È un lottatore, che vuole migliorarsi ogni giorno

E’ diventata una categoria privilegiata quella dei parametri zero, non solo a Napoli. E’ di ieri il colpo di mercato dell’Inter che ha ingaggiato André Onana  che ha lasciato l’Ajax a parametro zero. Insieme al nuovo portiere dell’Inter, – chiarisce TMW –  si è svincolato anche il fantasista classe 1993 Zakaria Labyad, nazionale marocchino che in passato è stato vicino al trasferimento in Serie A. Proprio a lui, nel giorno del grande annuncio della Beneamata, TMW ha  chiesto un parere sul nuovo estremo difensore nerazzurro, fino a qualche settimana fa suo compagno di squadra ad Amsterdam.

Labyad, come descriverebbe André Onana ai tifosi dell’Inter?
“André è una delle persone che rispetto di più nel mondo del calcio, un ragazzo umile e una brava persona, nonché il miglior portiere con cui abbia mai giocato. Per me Onana oggi è uno dei top 5 estremi difensori del mondo”.

All’Inter Onana si giocherà il posto, almeno inizialmente, con capitan Handanovic: pensa che il camerunese abbia le carte in regola per diventare il titolare dei nerazzurri?
“Assolutamente sì, Onana ha tutte le qualità per essere fin da subito il numero uno dell’Inter. Non conosco così bene Handanovic, ma so che André non avrà problemi a diventare il titolare anche in questa sua nuova avventura. Ve l’ho detto, è fra i migliori 5 del pianeta secondo me”.

A livello caratteriale che portiere troveranno i difensori dell’Inter?
“Una persona sempre calma, è proprio questo a stupirmi di lui: Onana è bravo a mantenere i nervi saldi anche nelle situazioni di maggiore pressione. È un lottatore, che vuole migliorarsi ogni giorno, ma che non perde mai la concentrazione”.

Tecnicamente, invece, quali caratteristiche l’hanno colpita di André?
“Ha i riflessi e i tempi di reazione più veloci che abbia mai visto in carriera. Inoltre è molto critico con sé stesso, questo gli permette di lavorare di continuo sui suoi difetti tecnici per trasformarli in fretta in pregi”.

Pensa che sarà difficile per lui ambientarsi nel calcio italiano?
“Non credo proprio, Onana è un portiere che interpreta il suo ruolo in modo molto moderno. Saprà subito inserirsi nel gioco dell’Inter e soprattutto farsi immediatamente voler bene dai nuovi compagni di squadra”.

Non solo Onana… In biancorosso ha giocato anche con Matthijs de Ligt, oggi al centro del mercato internazionale.
“I rumors di mercato non mi sorprendono. De Ligt è un difensore molto forte, intelligente e dalla grande personalità. È uno che, nonostante la giovane età, sa bene cosa significhi giocare partite pesanti e decisive. L’ha dimostrato anche alla Juventus”.

Del suo futuro preferisce non parlarci, ci può dire almeno qual è il miglior ricordo (e quale il peggiore) che Zakaria Labyad si porta dietro di questi quattro anni all’Ajax?
“Il migliore è indubbiamente la semifinale di Champions League contro il Tottenham, mentre il peggiore il mio brutto infortunio del novembre 2019. All’Ajax ho vissuto momenti fantastici e condiviso lo spogliatoio con grandi giocatori, non posso che esserne felice e mai dimenticherò questa fase della mia carriera”.

 

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

Da leggere

Altri in Calciomercato

rfwbs-slide