Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Altro tour de force, in tre settimane 5 partite di campionato e due di Europa League

Prima della nuova sosta per le Nazionali, il Napoli giocherà in pratica ogni tre giorni

Da domani Insigne, Di Lorenzo, Meret e Osimhen saranno a disposizione di Luciano Spalletti per preparare la sfida al Torino di Juric. Il più stanco sarà certamente Giovani di Lorenzo che è stato schierato in entrambe le partite della Nations League, ma anche Victor Osimhen che è diventato per la Nigeria il leader riconosciuto. Ieri nella partita con la Repubblica Centroafricana la Nigeria, ora al primo posto nel gruppo C,  ha vinto 2-0 e Osimhen ha segnato al 46° servito da un cross di Troost-Ekong.

Ma per Spalletti, quello che inizia,  sarà un secondo step molto importante fino alla prossima sosta delle Nazionali che sarà tra 21 giorni. In tre settimane il Napoli sarà chiamato a consolidare il primato in classifica e capire le possibilità di proseguire in Europa League. Nuovo tour de force con 5 partite di campionato e due di Europa League.

Tenendo d’occhio le 7 pretendenti alla zona Champions, l’ottava giornata presenta due partite che molto potranno dire per la classifica: Lazio-Inter e Juventus-Roma. La Lazio, ancora altalenante nelle prestazioni,  se in giornata positiva, potrà fare molto male all’Inter. E, all’Allianz Stadium, Mourinho tenterà di tenere a distanza la Juventus attardata di 4 punti rispetto la Roma.  Il vantaggio sarà invece del Milan che giocherà in casa con il Verona e morde le caviglie del Napoli avanti di due punti.

Per Luciano Spalletti, l’occasione giusta per testare le condizioni di Mertens e Ghoulam che daranno (darebbero) un volto diverso a molte partite. A Mertens sono stati concessi 6 minuti contro la Fiorentina per farlo sentire “nel gruppo”; nella partitella contro la Primavera ha segnato due reti per poi volare ad Amsterdam in cerca di relax. E’ pronto ad entrare e non peserà più di tanto l’anno di nascita quando potrà godere di minutaggi controllati. Sarà interessante capire come Spalletti potrà schierarlo ammesso che il folletto non segua l’istinto del momento.

Ghoulam è il rientro più atteso, quasi una scommessa sulle condizioni fisiche. Per ora ha una trentina di minuti nelle gambe e tutto lascia prevedere che Spalletti lo farà entrare nell’ultima mezzora contro il Torino in vista anche dell’immediato futuro, il 24 ottobre che vedrà il Napoli nella sfida all’Olimpico contro la Roma.

Al momento  però le preoccupazioni maggiori  riguardano gli  esterni bassi che dovranno essere schierati in Europa League il 21 ottobre. Chi giocherà a sinistra contro il Legia Varsavia? Mario Rui è squalificato e Malcuit infortunato. Dall’altro lato Di Lorenzo  è diffidato e dovrà essere attento per la partita di ritorno. Nella partitella con la Primavera, ha giocato anche Juan Jesus: che sia venuto anche il suo momento?

Giornalista.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide