Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Alcune curiosità sulla vita privata di Luciano Spalletti

Nato a Certaldo 62 anni fa, proprio come Boccaccio, autore del Decamerone, il professore ama la sua Toscana, il buon vino e collezionare maglie di calcio

Spalletti in famiglia

Dopo il quattro a zero rifilato all’Udinese, prima dell’intervista a Sky Sport, l’ultima figlia dell’allenatore azzurro, ha raggiunto il papà alla postazione tv per un abbraccio veloce. Un’immagine colma di tenerezza che ha stuzzicato, di fatto, nel pubblico, curiosità sulla vita privata del tecnico azzurro. 

La famiglia: Luciano è sposato con Tamara, conosciuta ai tempi in cui Spalletti giocava nello Spezia. La coppia è molto riservata e dall’unione (che dura da più di 30 anni) sono nati tre figli: Samuele nel 1992, laureato in giurisprudenza, Federico nel 1995 e Matilde nel 2011, la protagonista del siparietto di Sky. La moglie segue, di solito, Luciano in tutte le sue avventure calcistiche, restando però ben lontano dalle cronache mondane: rari sono infatti gli scatti che hanno ritratto la coppia nelle uscite notturne, prima a Roma e poi a Milano. Attualmente big Lucianone vive all’Hotel Britannique ma presto verrà raggiunto da moglie e figlia per vivere, molto probabilmente, in zona Posillipo.

L’amore per il vino: Luciano Spalletti è un grande amante del vino, di cui è anche produttore. Gestisce un agriturismo con la moglie che sorge nella zona del Chianti, dove si produce uno dei vini rossi più buoni e importanti d’Italia. La Rimessa della Famiglia Spalletti è una tenuta di ben 50 ettari nei pressi di Montaione immersa in uno spettacolare paesaggio di uliveti e vigneti. Sul vino ha anche investito, rilevando una società agricola di Fusecchio, in provincia di Firenze.

Il tecnico nei suoi vigneti

Nato sotto il segno dei Pesci, Luciano ha un carattere forte ed una personalità istrionica, un po’ comico e anche un po’ filosofo. Tra le sue massime più famose, soprattutto quelle ai tempi della Roma e dell’Inter: “Non si butta via mai niente”, “mi piacciono i giusti pensieri”, “noi dell’Inter siamo cittadini del cielo che abitano sulla terra” “mi identifico in ciò che amo e amo ciò in cui mi identifico”, “se non cambiamo non cresciamo- Se non cresciamo non viviamo bene la vita”.  Infine, Spalletti ha una collezione invidiabile di maglie di calcio condivisa anche attraverso il suo account Instagram. Tra quelle di Messi, Drogba e Ibrahimovic anche la maglia azzurra di sei giocatori del Napoli del passato e del presente: Montervino, Hamsik, Cavani, Koulibaly, Insigne e Higuain.

La collezione di Spalletti

 

Giornalista

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide