Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Accade in Iran: ” Censurata arbitro donna in pantaloncini “

Il gruppo My Stealthy Freedom: “Questa non è la nostra cultura, questa è l’ideologia di un regime repressivo”

Domenica scorsa la sfida tra il Tottenham e il Manchester finita 3-1 per i Red Devils ha suscitato scandalo in Iran per la presenza dell’assistente di linea Sian Massey-Ellis in pantaloncini corti. In Iran le leggi religiose vietano le immagini di gambe nude e le riprese televisive pur di censurare le gambe, non trasmettevano un’azione, magari proiettando immagini di repertorio delle strade di Londra. Il gruppo My Stealthy Freedom con una nota al Daily Mail, ha spiegato: “I censori televisivi erano innervositi dalla presenza di un arbitro donna in pantaloncini e di conseguenza la loro soluzione è stata quella di eliminarla dall’azione per mostrare i vicoli di Londra, il che ha trasformato la partita in una presa in giro. La censura è nel Dna della Repubblica Islamica dell’Iran, ma non dovremmo normalizzare questa pratica. Questa non è la nostra cultura, questa è l’ideologia di un regime repressivo”

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide